Bonding, un legame per la vita

Bonding, un legame per la vita

Quel legame che ci unisce...

Il termine bonding descrive quel legame speciale che nasce tra mamma e bambino. In inglese “bond” sta per attaccamento, legame, incollare. Proprio per questo è stato scelto questo nome per descrivere la connessione che si crea fra loro.  

Ma perché è cosi importante? Perché permette loro di comunicare empaticamente e iniziare una conoscenza profonda che durerà per tutta la vita. Studi scientifici hanno evidenziato come il tipo di legame che si instaura nei primi momenti di vita può condizionare la relazione nelle fasi di crescita.

Si parla di Bonding Prenatale già nei primi mesi di gestazione. Si inizia a sentire un legame con il piccolo fagiolino a volte subito dopo il test di gravidanza, oppure alla prima ecografia o quando inizia a prendere forma quella bella panciotta. Le Mamme, e anche i Papà, iniziano a parlare, cantare, raccontare e carezzare il piccolo. Il legame sta già prendendo forma!

M'ama nene Bonding

Il Bonding Post Parto si ha appena dopo la nascita, in particolar modo nelle prime due ore successive al grande evento. Questo succede perchè la mamma produce una quantità di endorfine, capaci di creare un senso di benessere, e l’ossitocina, l’ormone dell’amore che sovrintende alla conservazione della specie. Il neonato invece produce livelli alti di adrenalina che permettono di essere più sensibile agli stimoli. E’ il momento in cui si impara a conoscere il bambino, i suoi bisogni e comprendere il linguaggio con cui li esprime.

Come favorirlo? Ci sono due modi in particolare che favoriscono questo processo.

Skin-to-Skin, il contatto pelle a pelle con la mamma e anche il papà nelle due ore successive al parto, senza attuare nessuna separazione tra loro se lo stato di salute lo permette.Gli inglesi parlano di “uninterrupted skin to skin”  ovvero “non disturbarli e farli stare ancora insieme dopo il parto”. Il bimbo si sentirà protetto e al sicuro, come fosse un prolungamento del periodo gestazionale e di conseguenza porterà benefici ad entrambi.

M'ama nene Bonding

Il Massaggio Infantile è un’eccezionale strumento di comunicazione verbale e non verbale che favorisce il bonding. E’ un momento straordinario in cui si instaura una complicità tra genitori e neonato attraverso il contatto, lo sguardo, il suono della voce, gli odori e il rispetto, favorendo nel bambino la consapevolezza e la formazione di un’immagine di sé positiva. Inoltre il massaggio aiuta il neonato ad avere un buon ritmo sonno-veglia, riduzione del cortisolo (ormone dello stress), riduce le coliche, porta benefici al sistema circolatorio, respiratorio, nervoso e muscolare, solo per citarne alcuni.

M'ama nene Bonding

Perché non metterci l’allattamento? L’allattamento al seno favorisce e rafforza indubbiamente una vicinanza tra mamma e bambino. Sicuramente è un incentivo in più a prendersi cura di lui, ma non è una condizione necessaria per creare il processo di bonding.

Il bonding si costruisce in diversi modi e anche una madre che allatta artificialmente stabilisce un contatto unico ed eccezionale con il proprio figlio. D’altronde il processo di attaccamento nasce anche con il papà e con i genitori adottivi. E’ una questione di comunicazione!

E se non è stato possibile fin da subito? Niente paura, si è sempre in tempo per costruire questo speciale legame. Attraverso il Massaggio Infantile, nei primi 12 mesi, o con il Babywearing. Non solo, la comunicazione verbale e non verbale e l’ascolto daranno comunque i loro frutti.

0 0 votes
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments